Corso WordPress Gratuito – 12 Intefaccia di Gutenberg




Guarda tutto il corso GRATUITO su

Arrivati a questo punto non ci resta che andare a creare il nostro primo articolo con WordPress e Gutenberg.

Vai in Articoli / Tutti gli articoli.

Parleremo di questa schermata in una lezione successiva, ma per adesso premiamo Aggiungi un articolo.

Prima di passare all’analisi dell’interfaccia, inseriamo almeno un titolo e del finto testo.

Ok, passiamo in rassegna le varie funzioni che hai a disposizione per controllare al 100% il tuo articolo.

Come abbiamo detto, un articolo (o anche una pagina se la costruisci con Gutenberg) è l’unione di più blocchi.

L’icona con il + in alto a sinistra da l’accesso a tutti i blocchi che Gutenberg mette a disposizione.

Per facilità di recupero sono organizzati in sotto voci. Abbiamo anche un campo cerca grazie al quale basterà digitare le prime lettere del modulo per averlo a portata di mano.

Le successive due icone sono le classiche di Undo – Redo. Se ti accorgi di aver commesso un errore puoi quindi tornare indietro nella storia al punto che desideri.

L’icona delle informazioni ci mostra dettagli sul articolo che stiamo scrivendo, come il numero di parole, i titoli, paragrafi e blocchi.

Infine abbiamo una navigazione per blocchi. Attualmente abbiamo solo un paragrafo, ma quando l’articolo sarà ricco di elementi, questa funzione è utile per far passare l’utente al blocco desiderato.

Sul lato destro abbiamo 3 pulsanti:

Salvataggio della bozza
Visualizzazione della preview
Pubblicazione dell’articolo.
Mentre sei in fase di lavorazione dovrai solo salvare il tuo lavoro, quindi la tua bozza, e vederne il risultato tramite la preview. Solo quando tutto è finito potrai procedere alla pubblicazione.

Per quanto riguarda le bozze c’è il salvataggio automatico.

Ogni tot di tempo WordPress salverà il contenuto del tuo articolo. Grazie a questa funzione, se immerso nella scrittura, ti dovessi scordare di salvare, allora non perderai tutto il lavoro fatto.

Premiamo Preview. Questa azione crea una pagina front end temporanea, non visibile agli utenti del tuo sito.

Per questa lezione di studio stiamo utilizzando l’ultimo tema di default di WordPress, chiamato Twenty Ninteen.

Per fare i primi passi e a titolo di studio è perfetto, ma il passaggio a sito professionale di alto design lo faremo con i temi avanzati di WordPress.

Torniamo all’interfaccia, con l’icona della rotellina mostriamo e nascondiamo la sidebar delle impostazioni.

Qui troviamo le impostazioni generali del documento e, se selezioniamo un blocco, abbiamo tutte le funzioni dedicate a quel specifico blocco.

Con l’ultima icona a destra, quella con i 3 pallini, abbiamo il controllo di diverse funzioni.

Se attiviamo top toolbar, quando selezioniamo un blocco troviamo le icone per la sua gestione direttamente nella barra superiore.

Altrimenti, disattivandolo, queste icone saranno presenti direttamente sopra il blocco selezionato.

Se non ti da fastidio averle qui, allora puoi lasciare questa impostazione disattivata.

Ci sono altre due modalità di visualizzazione: Spotlight e Fullscreen.

Con fullscreen si passa alla visualizzazione a tutto schermo, utile se stai lavorando con un portatile a risoluzione bassa.

Invece spotlight ti mette in evidenza il blocco su cui stai lavorando, opacizzando gli altri.

A volte, per chi conosce un pochino di HTML è utile poter accedere al codice che compone il blocco.

Selezionando code editor entriamo in questa modalità.

Come notiamo, non c’è solo il codice HTML che identifica il paragrafo, ma anche dei commenti aggiunti direttamente da Gutenberg.

Se non conosci l’html ti consiglio di accedere a questa modalità solo per controllare, magari facendo un copia incolla di testo, di non aver incollato altro codice oltre che del semplice testo.

Ti consiglio infatti, per evitare questo tipo di problema, ogni volta che incolli del testo all’interno dell’editor di assicurarti che sia puro testo, per esempio incollandolo in un blocco note oppure utilizzando la scorciatoia da tastiera cmd + shift + v per mac o control + shift + v da windows, al posto del classico control v.

Procedendo nella sezione Tools abbiamo Manage Reusable Block che vedremo in una lezione a questo argomento dedicata e poi Keyboard Shortcuts.

Se vuoi diventare un vero ninja di WordPress e Gutenberg, allora memorizzare le scorciatoie da tastiera per le operazioni che utilizzi con maggior frequenza, sarà sicuramente di beneficio al tuo workflow di lavoro.

Copy all content serve per copiare tutto il contenuto, ma attenzione: sarà salvato in formato codice.

Infine con options apriamo un pannello per mostrare o nascondere diversi elementi dell’interfaccia.

Se hai mai usato WordPress nelle versioni precedenti, questa funzione era raggiungibile da una linguetta in alto a destra chiamata “impostazioni schermata”.

Analizziamo ora brevemente le impostazioni del documento.




Fuente – Source

Corso WordPress Gratuito – 12 Intefaccia di Gutenberg

Necesitas ayuda con wp? Entonces WPVideo es tu sitio.
Encuentra lo que buscas entre cientos de miles de videos y experiencias personales de otros usuarios. Todos los que empezamos con wp deberíamos tener acceso a esta web, ojalá yo hubiera tenido algo así cuando empecé mi camino como webmaster 🙂
Pero ahora quiero y puedo poner esta web a vuestra disposición.
Disfrutadla 😉

Need help with wp? Then WPVideo is your site.
Find what you are looking for among hundreds of thousands of videos and personal experiences of other users. All of us who started with wp should have access to this website, I wish I had something like that when I started my journey as webmaster 🙂
But now I want and I can put this website at your disposal.
Enjoy it 😉

https://www.wpvideo.eu

Publicado en Gutenberg, Soluciones (Problems solved), Temas (Themes), Wordpress y etiquetado , , , , , , .

Deja un comentario

Tu dirección de correo electrónico no será publicada. Los campos obligatorios están marcados con *